EMUI_  EuroMed University
INTERUNIVERSITY PLATFORM FOR RESEARCH AND TEACHING
  
      
  






Summer University_Scuola Estiva | 2017
THE MEDITERRANEAN: SPACES FOR DEMOCRATIC COEXISTENCE
IL MEDITERRANEO:   SPAZI PER LA COESISTENZA DEMOCRATICA

EMUI_ PRIORITY LINE:
©

euromededitions.eu
EMUI_EuroMedUniversity

HAND PROGRAMPOSTER · LOCANDINA


Cineteca di Bologna_   25-29 Settembre
CINEMA LUMIÈRE_  SALA SCORSESE

IN COLLABORAZIONE::
Università di Bologna Comune di Bologna
2 ECTS
25-29 september (60% contact hours. face-to-face sessions) 

02-06 october (40% hours, distance learning) 

 Registration form | Iscrizione

Alì dagli Occhi Azzurri / uno dei tanti figli di figli, / scenderà da Algeri, / su navi a vela e a remi. / Saranno con lui migliaia di uomini / coi corpicini e gli occhi / di poveri cani dei padri / [..] Sbarcheranno a Crotone o a Palmi, / a milioni, vestiti di stracci asiatici, / e di camicie americane. / [..]  Se egli non sorride / è perchè la speranza per lui / non fu luce ma razionalità. (Pier Paolo Pasolini, Profezia, 1962-1964)

[Painting: Pepe Damaso (1992). Recreation of a petroglyph, Barranco de Balos, Gran Canaria, Spain]

PROGRAMMAZIONE
Contact:  International Relations

0.- LUNEDÌ POMERIGGIO · OPENING SESSION | 16:00 - 18:00

1.- MARTEDÌ · TUESDAY | 10:00 - 14:00; 16:00 - 18:00
Identity, Migratory Flows, Wellness Models
Identità, Flussi Migratori, Modelli di Benessere

Coordinatore: Vitantonio Gioia

2.- MERCOLEDÌ · WEDNESDAY | 10:00 - 14:00; 16:00 - 18:00
The Light of the Mediterranean: Pasolini & Caravaggio
La Luce del Mediterraneo: Pasolini & Caravaggio

Coordinatore: Roberto Chiesi

3.- GIOVEDI · THURSDAY | 10.00 - 14:00; 16:00 - 18:00
Mediterranean: The Voice of Women in Literature
Mediterraneo: La Voce delle Donne nella Letteratura

Coordinatore: Michela Zanarella

0.- VENERDÌ MATTINA · CLOSING SESSION | 11:00 - 14:00


Simone Weil


Pasolini & Caravaggio


Sahar_Khalifa

Programmazione Generale convenuta dalle università del Consiglio Accademico del EMUI: 


Joumana Haddad


Presentazione


[Dune di Sabaudia]

Il dialogo è rispetto per l'identità e l'uguaglianza tra identici. Il dialogo trasforma una posizione in una tendenza (sviluppo sostenibile), riducendo il livello di resistenza agli scambi non sottomessi. Il flusso umanizza così i passaggi di frontiera. La ricchezza della diversità, la diversità di sguardi e prospettive, sblocca qualsiasi resistenza al dialogo.

I diritti degli individui vengono prima delle posizioni di interesse, mappa culturale o nicchia di ogni gruppo. Quindi, il dialogo viene inteso come 'linguaggio naturale': La realtà genera forme non filtrate di lettura, indipendentemente dai modelli predeterminati di grammatica o di sintassi. Il 'valore aggiunto' di queste strategie è quello di creare spazi accoglienti che non impongono l'oblio degli spazi di riferimento.

Il Mediterraneo ‘filtra’ il flusso in una specifica direzione: da una cultura arcaica e primitiva, in dialogo con la natura, verso modelli di sviluppo e il benessere fortemente 'competitivo'. Scorre lo sguardo sui modelli emergenti di sostenibilità e sviluppo senza sacrificare modelli pre-assistenziali, estetici o magico-religiosi. Confluiscono prospettive (o modelli di equilibrio), che generano la complessa rete di passaggi e mappe.

Il desiderio di apertura è patrimonio di coloro che sono più a rischio. Il tessuto più permeabile quindi tende alle nuove generazioni. Da una sponda all'altra del Mediterraneo.


[Dune di Sabaudia]

Dialogue is respect for identity and equality between identical. The dialogue turns a position into a trend (sustainable development), reducing the level of resistance to non-submissive exchanges. The flow thus humanizes the border passages. The richness of the diverse, the diversity of looks and perspectives unlocks any resistance to dialogue.

The rights of the people are prior to the positions of interest, cultural map or niche of each collective. That is why the dialogue is reading from a 'natural language': Reality generates unfiltered forms of reading, regardless of pre-established models of grammar or syntax. The 'added value' of these strategies is to generate reception spaces that do not impose the forgetting of reference spaces.

The Mediterranean 'filters' the flow in a specific direction: from an archaic and primitive culture, in dialogue with nature, towards aggressively 'competitive' development and welfare models. It glances on emerging models of sustainability and development, without sacrificing pre-welfare, aesthetic or magic-religious models. Confluences of perspectives (or equilibrium models), which generates this complex network of passages and maps.

The willingness to open up is a patrimony of those who are most at risk. The most permeable tissue, therefore, is the one that the new generations tend. From one to another shore of the Mediterranean.


Edition of the Papers and Communications


euromededitions.eu

The speakers are proposed by the corresponding coordinators. The communications will be sent to the coordinator, before September 15, 2017, cc cabinet@emui.eu & international@emui.eu. They will be presented, selectively, in a monographic session, after evaluation.

Interventions of speakers, rapporteurs or free communications will be published in a special number of the EMUI_ Official Journal Nomads. Mediterranean Perspectives.

INFO: Norms of Collaborations · Instructions to Authors


Supporti

Informazioni
All the new information will be published on this page and

Con il patrocinio di



European Higher Education Area Der Zeit ihre Kunst, der Kunst ihre Freiheit